Valpolicella Ripasso 2011 – Villa Crine

villa_crine_Cortile_Azienda
www.villacrine.it

Siamo nella Valpolicella storica, regione verde e collinare già nota agli antichi romani per le sue peculiarità e che fino ad oggi ha saputo mantenere alto il suo nome con prodotti di eccezionale fattura.
Qui da secoli si producono vini unici ed interessantissimi come il Valpolicella “Ripasso” ottenuto mediante una tecnica enologica ben precisa che vanta una lunga tradizione.
Per la produzione di questo vino si esegue una macerazione con vinacce fermentate da uve appassite destinate per la produzione di Recioto o Amarone.
Questa pratica aggiunge tannini ed altri composti fenolici ma sta all’enologo regolare la durata di questa macerazione onde evitare di estrarne eccessivamente e rovinare così l’equilibrio del vino (in genere la durata è fra i 15 e i 20 giorni).
Villa Crine sorta nel 1600 e situata a Pedemonte di Valpolicella, produce vini da diverse generazioni: il bisnonno Giovanni Venturini nel 1893 ottenne uno dei primi diplomi per vini e liquori come premiata cantina in Valpolicella.
Un susseguirsi di storia e successi: oggi grazie a Giovanni Battista si creano i vini di Villa Crine con genuinità e semplicità, a partire dagli 8 ettari di proprietà.
Per la produzione di questo Ripasso vengono impiegati la Corvina Veronese (60%), la Rondinella (30%) e la Molinara (10%), le uve tipiche della Valpolicella.
Alla vendemmiapickerimage(1), rigorosamente manuale, segue un appassimento per circa 20/30 giorni verso fine Settembre. In cantina poi, dopo la fermentazione in serbatoi di acciaio, nel mese di Febbraio avviene la rifermentazione sulle vinacce dell’Amarone.
L’affinamento in barrique dura circa 1 anno e segue un ulteriore maturazione in bottiglia (conservate nelle antiche celle in tufo della villa scavate ai piedi del monte).
Il Ripasso 2011, dopo un’accurata decantazione di circa 30min, viene versato nel bicchiere: il colore è di un bel rosso rubino con riflessi granata, carico e terso quasi a preannunciare un vino mascolino e rude.
Al naso il profumo è ricco ed intenso, tendente all’etereo con sentori di ciliegia ed amarena matura, con leggere note speziate in sottofondo.
In bocca è caldo (15% vol.) pieno e corposo, con un frutto maturo deciso ma non invadente, seguono note di tostato, cacao e vanigliato: persistente e complesso con tannini fini ed eleganti che risultano ben in armonia.
Questo Ripasso, nonostante il grado alcolico, ha una beva davvero intrigante e risulta perfettamente equilibrato e setoso.
Un prodotto davvero di spicco che, grazie all’ottimo rapporto qualità prezzo (10€ circa a bottiglia), rappresenta splendidamente ciò che la Valpolicella ha da offrire.
Bravi!

 

Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code