Paul Chollet: il Crémant de Bourgogne che ritorna

Col Natale alle porte, mettiamo ordine logico nella nostra vita impacchettando il 2016 nella ferma certezza che il nuovo anno ci riservi novità e sorprese.
Sfogliando appunti e fotografie, ricordi vividi di degustazioni recenti, trovo l’attimo per fermarmi su un’azienda francese che mi è stata proposta tempo fa.
Metodo champenoise, un blanc de blanc, un blanc de noir e un rosè.
Champagne? Potrebbe esserlo per ovvia conversione astrale dei simboli ma questa volta no è Crémant de Bourgogne.
Negli ultimi anni questo grande vino francese, che tra l’Alsazia e la Borgogna ha trovato lustri e vanti, sta riscoprendo una seconda giovinezza.
Siamo portati a non dar troppo peso al Crémant che, spesso, nella sua culla d’oltralpe è stato vittima di vinificazioni dubbie, frettolose, talvolta denigrato a merce di scambio, simile a perline e bottoni col mercato americano e non.
Il Crémant ha sempre vissuto all’ombra dello Champagne del quale condivide alcuni passaggi enologici di produzione.
Retaggio di una cultura ben radicata nella storia, il Crémant subisce, forse ancora oggi, un forte complesso di inferiorità nei confronti del ben più noto Champagne anche se, molto probabilmente, bisognerebbe distinguere i due vini che nascono da culture simili ma terroir diversi.
AOC Crémant de Bourgogne titolano le etichette, il produttore è Paul Chollet, siamo a Savigny-Les-Beaune, qui i grandi Pinot Noir e Chardonnay rievocano nomi blasonati, potenti, di vini che hanno fatto e fanno tutt’oggi la storia dell’enologia francese.
Su terreni calcarei con sottosuoli limo-argillosi, nascono vigneti dal grande carattere espressivo, con uve in grado di donare vini dall’ottima freschezza e dal bouquet intrigante.
I vigneti di Paul Chollet si trovano nelle Côte de Baune, Côte de Nuits e Hautes Côte.
Se il vino è interpretazione personale di un territorio, i vini prodotti da questa azienda sono in grado di esprimersi con una certa forza e carattere.
Queste doti le ritroviamo nel perlage dei tre vini, mai troppo fine, mai troppo lento, mai troppo banale, bollicine ben delineate e presenti che arricchiscono ed impreziosiscono questi Crémant.
Il blanc de blanc, prodotto con uve 100% Chardonnay è il più morbido dei tre; bollicine abbastanza fini che si rincorrono con velocità caparbia nel bicchiere, alla ricerca di antri in cui accumularsi e sprigionare nerbo e consistenza.
Il naso è quello dei fiori bianchi, il lievito è leggero, agrumi e frutta come la pesca bianca che in bocca si riconferma con un’acidità e un “citrico” da acquolina in bocca.
Grande esplosione di sapore è il blanc de noir, una cuvée prodotta con uve Pinot Noir.
Belle le bollicine di questo vino che sono in continuo divenire, mai stanche si inseguono con velocità repentina e finezza nel calice.
Al naso il carattere del Pinot Nero è ben presente con note vinose, di piccola frutta rossa e sambuco sul finire.
In Bocca i sapori sono quelli dell’agrume con un pizzico di vivacità donata da note di pepe e vaniglia.
Grande vino, espressivo e vivace, mai banale e ben bilanciato.
Il rosè spicca per il suo abito da sera, rosso carico, cerasuolo con riflessi brillanti.
Al naso è un’esplosione di profumi, violetta, lamponi, fragolina di bosco e ribes.
Il lievito in questo rosè ha la stessa funzione del pastore con le sue pecore, con calma, sapienza e meticolosità, aiuta e guida i non banali profumi e sapori ad amalgamarsi con eleganza, ordine e complessità durante la beva.
I bassi dosaggi di questi tre Crémant (5/7 g/l) li rendono vini sinceri, diretti, forse a tratti sfuggenti e ruvidi.
Sicuri Crémant di carattere, i vini di Paul Chollet rappresentano a tutto diritto un’ottima alternativa allo Champagne o al nostro desiderio internazionale di degustare bollicine.
Caratteristica non banale che non va sicuramente trascurata è la capacità di questi Crémant di mantenere una “facilità” di beva senza compromesso alcuno di complessità e qualità.

 

Andrea Pilu

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code