Chi scrive

Due parole su chi batte le lettere sulla tastiera…

Nella mia vita, l’enologia e la viticoltura le ho studiate ed osservate prima in Università a Milano e poi imparate sul campo, in vigna. Un corso sommelier A.I.S. fatto a Bergamo, quasi involontariamente, mi ha fatto capire che non bastava descrivere un vino raccontandone i colori, i profumi, i sapori; serviva qualcosa di più.

Seduti in quell’aula, le slides sui bellissimi contenuti, ricchi di concetti, che ci venivano spiegati, sembrano sempre vuoti, apparivano scarichi di contesto.

Mi sono chiesto del perchè la gente, il bevitore medio, si senta spesso lontano da moltissimi concetti legati al mondo del vino. Come mai le persone pensano sempre di più al vino come una bevanda capibile da pochi?

Raramente quando si tenta di spiegare ad una persona che vino sta gustando in un bicchiere, si parla di persone, umanità, teste, idee e fatica.

Dentro ad un bicchiere di vino c’è tutto questo e ancora di più.

Cos’è che mi ha spinto a volerne scrivere ( aprendo un vero sito internet ) e parlarne  fino all’esaltarne ogni concetto?

Dietro ad un vino non ci sono solo le intenzioni del produttore ci sono anche tutte le possibili intenzioni di chi lo beve altrettanto vere della presunta verità di chi l’ha creato.

 

Bevete, lasciatevi alle spalle più etichette possbili, relazionatevi con i produttori, leggete delle loro storie, se riuscite parlate con loro, fatevi raccontare di quanto sia difficile produrre vino buono.

Dentro saperedivino.it abbiamo aperto una bellissima rubrica che chiama a raccolta moltissime aziende, il nostro fine è quello di raccontare con occhi semplici, parole comuni ed esperienza i vini delle aziende più meritevoli del panorama italiano ed europeo.

Sapete, con una bottiglia di vino, seduti ad un tavolo, potete girare l’Italia e il Mondo. Il vino è carattere, è magia, è passione, è la pace dopo la guerra è la guerra fatta per il giusto motivo che si scorda non appena scovato, è il giusto motivo per non farla spiegato a chi vuole farla.

Il vino è vita! …e allora bevete, assaggiate e raccontate agli amici cosa avete incontrato assaggiando un bicchiere di vino.

Sempre più mi imbatto in persone che non disdegnano un bicchiere di buon vino e quando chiedo loro come l’hanno torvato mi rispondono in modo più che vago con la scusa di non avere la giusta esperienza; l’han bevuto, ne han goduto, lo riberrebbero ma non sanno dirti altro.

Io dico, se un vino nel berlo vi è piaciuto ( ovviamente mettiamoci la giusta dose di testa e cuore ) allora voi siete esperti, non vi serve altro e siete riusciti nell’intento di capirlo. Non importa sia costoso, o che l’abbiate comprato in chissa quale luogo aduopo all’acquisto di vino.

Se dopo il primo bicchiere di vino avrete voglia di berne un secondo ( sempre usando testa e cuore ), bene, allora sarete difronte ad un vino che per voi significa qualcosa.

 

 

“Il vino è uno dei maggiori segni di civiltà nel mondo.”

Ernest Hemingway

“Due secondini fanno un quartino, quattro secondini fanno un mezzo litro.”

TotòFelice Sciosciammocca

“Quando morirò seppellitemi in una vigna, acciocché possa ridare alla terra tutto quello che ho bevuto nella mia vita.”

Francesco Guccini

“Ci sono cose che assolutamente non si devono fare: per esempio bere Dom Perignon del ’53 a temperatura superiore a 4°C. Sarebbe peggio che ascoltare i Beatles senza tappi nelle orecchie.”

James Bond 007 Sir Sean ConneryJames Bond

 

 

 

Per scrivermi usate senza problemi info@saperedivino.it

Seguite la pagina facebook, instagram o twitter,

Potrebbe nascerne una bella chiacchierata o una bella collaborazione o perchè no un’amicizia.

In due si scoprono sempre più cose che da soli.

 

Andrea Pilu  ( CEO di saperedivino.it )

CONTATTI: info@saperedivino.it

NUMERO DI TELEFONO: 335-5253518

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code