Castiglia: espressione viva della Terra Sarda

La Sardegna è una Terra ricca, preziosa, impreziosita ed ambiziosa.
I suoi gioielli le sono stati donati dalla Natura che col tempo ha celato e svelato con gelosia e fierezza un quadro ricco Castiglia di particolari.
L’origine vulcanica dell’Isola regala caratteristiche pedologiche del tutto uniche e differenziate.
Dalla zona nord-orientale dell’isola, la Gallura padroneggia con i suoi terreni granitici e basaltici, col monte Limbara che fa da simbolo ad una terra fertile e rigogliosa, più a sud cede il passo al Gennargentu dove su terreni calcarei svetta il Supramonte.
A sud l’alto piano del Campidano, il Sulcis e l’Iglesiente completano un quadro di rara varietà naturale.
Questa forte contrapposizione tra terreni differenti ed esposizioni costiere e montane, fa in modo che le uve assumano caratteri differenti, spesso contrastanti e spesso sbalorditivi.
Azienda che ha fatto dell’elettività dei propri vigneti una vera ragione di vita è Castiglia, a Calangianus, in provincia di Olbia Tempio nel cuore pulsante della Gallura.
I vigneti sono caratterizzati dalla presenza delle uve Vermentino di Gallura e delle più internazionali Syrah e CastigliaCabernet Sauvingon.
Vino di forte espressione è MYALI, Vermentino di Gallura D. O. C. G. che spicca per eleganza, corpo e spensieratezza logica. L’azienda Castiglia è riuscita nell’intento di lasciare che i suoli su cui nasce questo vermentino si esprimessero liberi e senza freni.
Colore giallo paglierino con riflessi dorati intensi, al naso è caratterizzato da profumi di fiori bianchi come il glicine e di frutta come la pesca bianca e l’ananas.
In bocca risulta molto fresco, abbastanza caldo seppur bilanciato da un’acidità equilibrata e garbata.
Sapori di frutta esotica lasciano spazio a note di paglia e macchia mediterranea con dei finali sul palato che ricordano il bergamotto.
CastigliaVino di incredibile struttura e capacità è INTENTU prodotto unicamente con uve Syrah.
Colore molto intenso, terso e cupo, dettato dalla ridotta filtrazione, pratica osservata su tutta la gamma dei rossi.
INTENTU è uno Syrah molto espressivo, con le note più intime di quest’uva esaltate e levigate con attenzione e cura.
Al naso i caratteri vegetali erbacei sono contrastati da profumi di terra, tabacco e spezie con un finale molto balsamico che apre il palato alla degustazione.
In bocca abbastanza caldo e di corpo grazie ai suoi 13.5%vol. è persistente ed avvolgente con profumi di frutta rossa matura che si evolvono in spaziature Castiglialeggere ben bilanciate nelle note balsamiche che portano il palato ad una stuzzicante freschezza.
Altro vino di particolare caratura è INCIMBRÀ derivante dalla vinificazione di sole uve Cabernet Sauvignon. Caratteristica che ritroviamo in molti Cabernet di Sardegna è l’ottima tendenza a perdere la persistenza erbacea che caratterizza solitamente quest’uva. Sicuri di fare un complimento all’azienda, questo vino simpatizza molto col cugino Marchese di Villamarina della Cantina algherese Sella & Mosca, vino d’altri tempi per palati esigenti.
INCIMBRÀ è dotato di grande espressività dettata dal vigneto dal quale nasce.
Vino dal colore rosso rubino intenso al naso spiccano le note di peperone verde anche se ben equilibrate con ottimi profumi di frutti rossi appena marcati e sentori di pepe nero.
In bocca abbastanza caldo (13.5%vol.) le note erbacee legate alla varietà dell’uva, lasciano quasi immediatamente spazio a sapori polposi di frutta matura che sul Castigliafinire si impreziosiscono di note pepate e di tabacco.
Dall’unione degli sforzi profusi nel produrre i due vini rossi precedenti nasce PERGULA ottenuto dal 40% di uve Cabernet Sauvignon e il 60% di uve Syrah.
La sinergia che la natura è riuscita ad ottenere a livello fermentativo tra queste due varietà è incredibile: il corpo del Syrah unito all’eleganza del Cabernet.
Una continua gara a chi arriva primo, PERGULA ci dona profumi e sapori unici nel suo genere.
Coloro rosso porpora intenso dovuto al Syrah, profumi di peperone verde con leggeri profumi di pepe nero e finale leggermente balsamico, in bocca PERGULA è pieno, di corpo e caldo (14%vol.).
La sua complessità ci lascia basiti pertanto vino che spicca per qualità sensoriale e pulizia organolettica.
Ottima la complessità che ben si esplica con profumi e sapori che si inseguono come in una corsa ad ostacoli. L’azienda Castiglia, coi suoi vini è stata capace di dimostrare come i grandi territori della Sardegna abbiano il potere di rendere caratteristici ed elettivi uvaggi dal carattere internazionale.
Sia il Syrah che il Cabernet si trovano all’interno di un triangolo intimo dove clima, terreno e tecnologie sono in grado insieme alla bravura del vignaiolo e dell’enologo di dare vita e voce al vino.
L’esaltazione del concetto di terroir può finalmente definirsi un punto d’arrivo per tutte quelle aziende che come Castiglia fanno della qualità il punto d’inizio per fare grandi i loro vini.

Un plauso va fatto a tutti i componenti della (famiglia) Cantina Castiglia che con sforzi mai banali stanno lottando per il vino sardo nel mondo.

la lotta spesso è impari se pensiamo al mercato globalizzato dove i vini devono giocare la loro battaglia ma sono sicuro che la caparbietà tipica dei sardi che contraddistingue il bravo Tore e l’unione di intenti con tutto lo staff aziendale porteranno questa cantina molto lontano nel tempo.

(un grazie a G.M. Per aver reso possibile il mio incontro con questa stupenda realtà.).

 

 

Andrea Pilu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code